More stories

  • in

    Indagini sull’arsenale ritrovato dai carabinieri a casa del 63enne. Era stato consulente del Tribunale

    Indagini sull’arsenale composto da un ingente quantitativo di armi rinvenuto oggi in Santa Maria Capua Vetere, dai Carabinieri della Compagnia di Capua. Decine tra fucili e pistole, migliaia di proiettili, pugnali, sciabole sono stati rinvenuti in un’abitazione di un 63enne del luogo. L’uomo, è stato arrestato per detenzione di armi e munizioni comuni e da […] LEGGI TUTTO

  • in

    Arsenale recuperato dai carabinieri a Capua: in manette 63enne

    Capua. Nasconde arsenale in casa, blitz dei carabinieri: arrestato. L’uomo aveva fucili, pistole, migliaia di proiettili, sciabole e pugnali: in manette dopo i controlli degli uomini dell’Arma. I carabinieri di Capua hanno rinvenuto una ‘santabarbara’: in manette un 63enne. Un ingente quantitativo di armi è stato rinvenuto a Santa Maria Capua Vetere dai Carabinieri della […] LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra, imprenditore napoletano: ‘Io assolto ma beni sequestrati’

    20040206 – ROMA – GIUSTIZIA, SOSPESO LO SCIOPERO DEI MAGISTRATI – Una foto di archivio che mostra una toga adagiata su una sedia in un’ aula di tribunale. MASSIMO CAPODANNO /ANSA/KLD

    Pochi giorni fa ha subito, da parte della Dia un sequestro di beni per 10 milioni di euro, in esecuzione di una misura di prevenzione patrimoniale del tribunale di Firenze perche’ considerato legato ad ambienti camorristici. Ma il procedimento penale che aveva anche portato nel 2007 all’arresto suo e della moglie lo scorso 30 gennaio 2020 si e’ chiuso con un’assoluzione in Cassazione.
    E’ quanto spiega in una lettera inviata alla stampa Francesco Rastelli, imprenditore alberghiero originario di Boscoreale (Napoli), da tempo trasferitosi in Toscana dove vive a Montecatini Terme: “A distanza di 13 anni la mannaia della giustizia, mai stata cosi’ cieca e bendata, si e’ nuovamente abbattuta su di me e sui miei familiari”, commenta. Rastelli spiega che “il 27 settembre 2007 fu arrestato, insieme a mia moglie, con le accuse di riciclaggio e reimpiego nelle attivita’ alberghiere della mia famiglia di danari provenienti e forniti dal clan camorristico Formicola, oltre che di usura, ed abbiamo subito il sequestro preventivo di tutti i nostri beni, dei conti correnti e delle societa’ (tutte attive, produttive, mai interessate da fallimenti, concordati o vendite coatte).
    Ho affrontato a testa alta, con dignita’ e pazienza, come mi hanno anche sempre chiesto e richiesto la mia famiglia, i miei legali e tutti i miei collaboratori prima il carcere, la chiusura delle indagini, ho chiesto la celebrazione del giudizio immediato, ed affrontato il dibattimento”, “durato sei anni”. Nel corso del processo, su parere favorevole dello stesso pm “si e’ proceduto a una graduale restituzione dei nostri beni e delle societa’”. Nel 2004 l’assoluzione da parte del tribunale di Pistoia, confermata poi dalla Cassazione. Lo scorso 1 luglio “l’incubo e’ ricominciato”. “Esiste in Italia forse un quarto grado di giudizio? – afferma -: “Anche oggi, come 13 anni fa, mi presento e continuo ad andare a testa alta, senza mollare, pronto a dimostrare la mia estraneita’ rispetto” a quanto “detto di brutto” “nei miei confronti, della mia famiglia e delle mie imprese che contano oltre 140 dipendenti e collaboratori”.
    Pubblicità LEGGI TUTTO

  • in

    Detenuto tenta di evadere durante una visita medica all’ospedale di Salerno

    Detenuto tenta di evadere durante una visita medica all’ospedale di Salerno. E’ accaduto ieri pomeriggio verso le ore 15.30. “Un detenuto di media sicurezza ristretto nel carcere di Salerno, ha tentato di eludere i poliziotti penitenziari che lo avevano accompagnato presso l’ospedale di Salerno in pronto soccorso per ricovero urgente. I tentativi di evadere sono […] LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra,ai domiciliari 2 imprenditori vicini a clan Casalesi

    Camorra,ai domiciliari 2 imprenditori vicini a clan Casalesi Sono indagati per concorso esterno. I Carabinieri del ROS hanno dato esecuzione a Caserta e Villa di Briano, ad una ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Su richiesta della locale Procura Distrettuale Antimafia nei confronti degli imprenditori Raffaele […] LEGGI TUTTO

  • in

    Caserta, molestò sette allieve minorenni: condannato titolare del maneggio

    Caserta. Molestò sette allieve del maneggio: condannato il titolare, fu arrestato dopo la denuncia di una delle vittime al Telefono Azzurro. Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha condannato a sei anni di carcere per violenza sessuale pluriaggravata e continuata F. D. L., ex titolare di un maneggio del Casertano che era stato accusato […] LEGGI TUTTO

  • in

    Lite e spari nella Movida di Aversa: minorenne ferito, due arresti

    Lite e spari nella Movida di Aversa: minorenne ferito, due arresti. Una lite tra due giovani, uno dei quali minorenne, nata in un locale della movida e sfociata all’esterno dello stesso in un colpo di pistola alla gamba. I Carabinieri della compagnia di Aversa, nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord, hanno ricostruito […] LEGGI TUTTO

  • in

    Pizzo a rivenditore di auto, arrestati nel Casertano i ‘Nuovi Casalesi’

    Pizzo a rivenditore di auto, arrestati nel Casertano i ‘Nuovi Casalesi’. Sette persone sono state arrestate dalla Polizia di Stato per estorsione con l’aggravante mafiosa, nel corso di un blitz iniziato all’alba e coordinato dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli. Tra i soggetti raggiunti dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale […] LEGGI TUTTO

  • in

    Arrestata la ‘Adelina’ del ventunesimo secolo: ladra seriale con 12 figli nati per evitare il carcere

    Arrestata la “Adelina” del ventunesimo secolo. La ladra seriale con 12 figli nati per evitare il carcere, come  Adelina del film “Ieri, oggi e domani”, vincitore dell’Oscar del 1965 con Sofia Loren e Marcello Mastroianni sotto la regia di Vittorio De Sica.  La donna è stata finalmente bloccata dopo l’ultima gravidanza e portata in cella. […] LEGGI TUTTO

  • in

    Carcere Santa Maria: rivoltosi trasferiti

    Sono stati trasferiti in altre strutture penitenziarie campane (Avellino, Benevento e Ariano Irpino) i tre detenuti extracomunitari promotori della rivolta scoppiata ieri al carcere di Santa Maria Capua Vetere , che ha portato al ferimento di otto agenti della penitenziaria. I disordini sono avvenuti al reparto “Danubio”, quello in cui sono reclusi, anche in isolamento, […] LEGGI TUTTO

  • in

    Acerra, accoltella e riduce in fin di vita ex amante della moglie: arrestato

    Acerra. Accoltella ex amante moglie: 46enne arrestato per tentato omicidio. I carabinieri della stazione di Acerra hanno arrestato per tentato omicidio Pasquale De Filippo, 46enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I fatti sono avvenuti questa notte presso la clinica Villa dei Fiori di Acerra. L’arrestato, in compagnia del padre ha affrontato e poi […] LEGGI TUTTO