in

Jane Fonda: 'Bulimica e dipendente dalla chirurgia estetica’

Jane Fonda a Elle Canada racconta il difficile rapporto avuto con il suo corpo. Bellissima, sensuale, intrigante, l’attrice, star di Hollywood, confessa di essere stata bulimica e dipendente dalla chirurgia estetica per decenni. Solo ora, a 82 anni, ha imparato ad accettarsi.

Jane Fonda: ‘Bulimica e dipendente dalla chirurgia estetica’

“Non facevo aerobica per stare bene, ma perché non riuscivo a smettere di vomitare. Sono stata bulimica per decenni e bruciare calorie come una dannata era il solo modo per sentirmi in pace”, confessa al giornale la diva.

Poi, con il trascorrere degli anni, è arrivata la dipendenza dalla chirurgia estetica: “Fu un’altra ‘droga’ che sostituì la bulimia. Sostituii una dipendenza con un’altra e solo ora che ho 82 anni riesco a guardarmi allo specchio e ad accettarmi così come sono, tanto da postare su Instagram anche immagini di me al naturale, a volte anche senza un dente che mi manca da tempo… ma non mi importa più perché ho deciso di smettere di far dipendere la mia autostima dal prossimo intervento di chirurgia plastica”, sottolinea.

Jane Fonda spiega di aver definitivamente chiuso con lifting e qualsiasi altro intervento chirurgico che possa ringiovanirla. “Non posso far finta di non essere vanitosa, lo sono eccome, ma non ci sarà più alcun intervento di chirurgia plastica, non mi metterò più sotto i ferri. Ho chiuso“, annuncia.

Solo ora, a 82 anni, l’attrice, star di Hollywood, ha imparato ad accettarsi

Per lei, nonostante l’ammissione, è “una pausa dolorosa”: “Devo lavorare ogni giorno per accettarmi per quella che sono e non è facile per me, è una lotta continua perché sono cresciuta in un tempo in cui le donne erano come tante gatte in competizione tra loro, pronte ad abbattersi a vicenda per conquistare l’ammirazione di un uomo. Ma oggi le cose sono cambiate e non c’è limite a ciò che possiamo realizzare se collaboriamo tutte insieme”.

Ha ritrovato la voglia di battersi per gli ideali che l’animavano da giovane. L’attivismo le ha donato nuova energia. Non fa più shopping: utilizzerà finché morirà solo gli abiti che già possiede. E scende in piazza manifestando contro il cambiamento climatico, facendosi puntualmente arrestare dalle forze dell’ordine.

“Da giovane avevo grandi ideali e averli recuperati adesso, tornando in piazza a manifestare per ciò che credo mi fa sentire più giovane della chirurgia plastica”, afferma sicura. Incita le altre donne ad accettarsi, come fa lei ora, e a smetterla con i ritocchini ”perché non basta mai, ogni volta credi di poterti migliorare ancora di più, invece poi ti senti come prima ed è una droga, davvero e l’unico antidoto è iniziare ad accettarsi. So che è difficile, io lo sto imparando solo ora a 82 anni”.


Fonte: http://feeds.feedburner.com/gossipnews/news

Previsioni meteo Roma 15 e 16 febbraio: weekend di sole, temperature in aumento

Meghan ed Harry licenziano il loro staff di Buckingham Palace, non vogliono più tornare a Londra