in

Corruzione per i trasporti a Capri, scattano 3 misure cautelari: nei guai un dirigente della città metropolitana e due imprenditrici

Capri. Il Nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Napoli ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal gip nei confronti di un dirigente della Città Metropolitana di Napoli e di due imprenditrici operanti nel settore dei trasporti, riguardanti in particolare l’isola di Capri. I reati ipotizzati sono quello della corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio e quello del falso ideologico commesso da un pubblico ufficiale. Eseguite anche numerose perquisizioni. Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e interdizione dal pubblico ufficio per Giuseppe De Angelis, napoletano di 60 anni. Per Roberta Ramona Mazzarella, 45 anni di Napoli, è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e il divieto temporaneo di esercitare attività d’impresa. Nei confronti della 75enne Anna La Rana, nativa di Torre Annunziata, è stato disposto il divieto di dimora nel Comune di Capri. I reati ipotizzati sono quello della corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio e quello del falso ideologico commesso da un pubblico ufficiale. A De Angelis oltre all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria è stata applicata anche l’interdizione dai pubblici uffici mentre Roberta Ramona Mazzarella ha il divieto temporaneo di esercitare l’attività di impresa.


Fonte: https://www.cronachedellacampania.it/cronaca/cronaca-giudiziaria/feed/

Napoli, sgominata la banda dei falsi poliziotti: accusati di decine di rapine

Treni. Lega: problemi evidenti con nuova gestione servizio ferroviario regionale