in

Castellammare, patteggia 7 mesi la 20enne che investì e uccise l’imprenditore Alfano

Castellammare. Ha patteggiato una pena di sette mesi di reclusione accolta dal gup del Tribunale di Torre Annunziata la 20enne di Santa Maria la Carità accusata di omicidio stradale e che il pomeriggio del 22 marzo del 2019 investì e uccise il noto imprenditore di Castellammare, Pasquale Alfano che si trovava in sella al suo scooter.

Alla giovane automobilista- come anticipa Il Mattino- è stata comminata anche la pena accessoria della sospensione della patente per sei mesi. L’incidente avvenne il pomeriggio del 22 marzo del 2019 all’incrocio tra via Petraro e via Bardascini. Le condizioni dell’uomo apparvero gravi fin dal primo momento, i medici del 118 trasportarono d’urgenza il 49enne all’ospedale San Leonardo per poi trasferirlo all’ospedale Cardarelli di Napoli in condizioni gravissime. Pasquale, titolare della paninoteca “Amico Mio” morì nella notte lasciando nello sconforto familiari e amici. E ieri è arrivata la sentenza.


Fonte: https://www.cronachedellacampania.it/cronaca/cronaca-giudiziaria/feed/

Omicidio all’interno della discoteca Felix, condanna definitiva

Cecilia Rodriguez corre in soccorso di Belen: dopo tre mesi finalmente torna a Milano